, ,

Energy e Free-Energy, un po’ di news. A che punto siamo con lo sviluppo delle novità?

In questo articolo molte news collezionate nelle ultime settimane dal web e dai gruppi fb.
Nonostante la stampa di regime dia pochissima informazione sulla scienza di confine che si occupa di fenomeni non contemplati nei libri classici, la rete è un “porto di mare” dove si incontra davvero di tutto con una discreta libertà.
Lo scetticismo sta lasciando il posto ad un curioso silenzio accompagnato forse da una maggiore ricerca personale.
F.E. utopia o realtà


Inizio ribloggando un pezzo apparso ultimamente su Iconicon qui: http://www.iconicon.it/blog/2014/03/elementare-watson/ e che presenta un video dove si vede un motore magnetico collegato ad una particolare dinamo in grado di alimentare un certo carico.
Il motore magnetico non è certo una novità per chi legge IL M-IO PRIMO MINISTRO (Vedi qui) .
Ecco il pezzo:

Un motore magnetico di facile comprensione per produrre energia elettrica a costo vicino allo zero.
Ecco un video decisamente illustrativo riguardo ad un apparato concettualmente semplice basato su un motore magnetico.
L’operatività così come risulta da ciò che vediamo è molto facile.
Sarà una delle (ormai numerose) strade per l’indipendenza energetica?
motore-magnetico
APERTA SFIDA PER TUTTI GLI INGEGNERI
Si può immaginare il potenziale impatto di questa invenzione, che cosa può fare questa tecnologia per aiutare l’umanità, come questa macchina può cambiare il corso della storia, che motivo rimarrebbe per chiunque di andare in guerra con qualsiasi paese, non c’è bisogno di rendere sterili l’acqua e la terra di altre nazioni solo per generare elettricità.
In questo video una “Bobina a Controllo di Corrente” viene utilizzata per controllare gli RPM.
Questa macchina non viola la “Legge della Conservazione”, se qualcuno pensa che non è così allora si rivolga a noi con una query logica, ci piacerebbe chiarire quel che accade nel processo.
La ragione per rilasciare questo video non è quella di prendere in giro nessuno, ma semmai di sfidare gli ingegneri che pensano che tale macchina generatrice di elettricità non può funzionare utilizzando questa teoria, pubblico in generale deve aspettarsi quando questo prodotto colpisce il mercato.
La ragione fondamentale per pubblicare questo video è anche quella di dimostrare che con l’utilizzo di questa teoria in realtà senza alcuna fonte di energia elettrica esterna, energia libera può essere generata attraverso questa macchina.
Per risparmiare tempo prezioso chiederemo alla persona che vuole a farci visita alcune domande circa il concetto di base di questa tecnologia per verificare le sue competenze ingegneristiche, e in caso di risposte soddisfacenti potrà vedere la macchina.
Questa macchina può essere realizzata in 3, 5, 10, 20 Kilo Watt e 5 Mega Watts, e utilizzando lo stesso motore anche su automobili da 1000cc fino a 4000 cc.
Offriamo a tutti quanti che hanno qualche conoscenza di queste macchine, la possibilità di venire a vedere la dimostrazione da soli, quindi se c’è qualche briciolo di dubbio in quel caso, deve essere spazzato via.
Questa è l’unità sperimentale e il luogo, di produzione sino al lancio nel mercato sarà mantenuto schermato fino allo standard richiesto approvato dal nostro dipartimento di qualità Q.
I magneti usati in essa sono garantiti per non perdere il loro magnetismo in 36 mila ore se usati nel modo in cui vengono regolati in questa macchina.
Il numero totale di magneti è di 182, sono strettamente distanziati ma non entrano in contatto diretto l’uno con l’altro e quindi non perdono il loro magnetismo in 36.000 ore.
Una dinamo associata per la generazione di energia elettrica funziona a 80-150 rpm per produrre 3,5 KW. Aumentando i giri a 300-750 rpm con una dinamo in grado di produrre 5 MW che utilizza meglio i componenti in rame, acciaio e magneti.
Si richiedono 4 avvolgimenti ogni MW.
L’apparato produce corrente alternata sinusoidale pura e ha un kit di auto-controllo.
Richiede una bassa manutenzione che sarebbe necessaria solo per i cuscinetti e solo dopo un anno di funzionamento continuo. Il costo di manutenzione è molto basso ed è meno del 5-7 percento del prezzo della macchina dopo 5 anni, quindi assolutamente ragionevoli.
Usando la stessa tecnologia, una macchina con magneti appositamente progettati per uso su automobili è in fase di progettazione, per eseguire 1000cc a 4000cc motore per 24.000 ore senza perdere alcun potere magnetico.
La manutenzione della macchina a motore magnetico per auto sarebbe essa stessa bassa, inferiore a quella di motori ordinari a combustione interna e gestibile da un meccanico normale.
+92-300-6708350
+92-336-4152019
Wasif KAHLOON ….
Fonte: http://www.dailymotion.com/video/x1f20wd_open-challenge-to-all-the-engineers-in-sha-allah-this-invention-will-change-the-world_tech

Qui un breve ideo documentario su John Searl che da 60 anni ha una sua teoria particolare sui flussi.
Ha messo a punto un generatore “free-energy” di cui viene spiegato il concetto.
John Searl dice di avere la soluzione ai problemi energetici. “Nella logica della natura non c’è nulla di impossibile a meno che tu non lo pensi” …
Il video è in inglese.

Tutte le notizie e i collegamenti all’SSG su questa pagina del miglior sito mondiale che raccoglie tutti i progetti free-energy: WWW.PESWIKI.COM
http://peswiki.com/index.php/Directory:Searl_Effect_Generator_(SEG) 

*****

Questo video invece è in italiano e l’inventore è italiano…
Non ha bisogno di ulteriori commenti, ci sarebbe solo da indagare e connettere i punti sulla miriade di scienziati ed invenzioni rivoluzionarie già a nostra disposizione.

[youtube=https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Nvs5xNQbBAw]

*****

E-CAT

Dell’E-CAT già è stato scritto QUI  e anche QUI: http://www.ilmioprimoministro.it/e-cat-di-andrea-rossi-la-fusione-fredda-e-gia-in-commercio/ ci sono delle news importanti che vanno ad aggiornare il panorama E-CAT della PROMETEON, l’azienda che collabora con l’ingegner Andrea Rossi, inventore dell’E-CAT che avrebbe venduto la proprietà intellettuale alla Industrial Heat.
Dalla pagina delle NEWS del sito ufficiale leggiamo:

“” 25/1/14 – Industrial Heat ha acquistato la IP dell’E-Cat

La Industrial Heat LLC, con sede a Raleigh (North Carolina, USA) ha acquistato la proprietà intellettuale e i diritti di licenza della tecnologia E-Cat dall’Ing. Andrea Rossi. Lo ha comunicato ieri la società stessa in un comunicato stampa ripreso da numerosi media americani, di cui ne potete trovare una copia qui. I fondatori e dirigenti della Industrial Heat sono Thomas Darden e J.T. Vaughn, entrambi della Cherokee Investment Partners, una grossa società specializzata in investimenti in campo ambientale ed energetico, con un patrimonio gestito di oltre 2 miliardi di dollari. Prometeon si congratula con loro e si augura una proficua futura collaborazione commerciale nella vendita dei loro prodotti in Italia.””

Da: http://www.prometeon.it/news.php

Sembra quindi che L’Italia abbia perso definitivamente un’altra occasione per sviluppare in loco, magari riconvertendo la parte industriale esistente già in declino, queste innovative tecnologie che con giusti investimenti consente di liberare l’Italia dalla schiavitù energetica.

Fortunatamente, come si vede da questo articolo, le soluzioni per l’energia sono davvero infinite, inoltre, se le aziende che hanno acquistato i brevetti E-CAT svilupperanno le macchine e le imporranno sul mercato, comunque ne gioveremo tutti in qualche modo globalmente.

*****

ECOCREANDO

Per chi vuole provare qualcosa di facile da costruire con le proprie mani, ma assolutamente rivoluzionario, consiglio vivamente di consultare il sito ECOCREANDO.
Su questo sito potete trovare istruzioni per costruire la semplice BOBINA BAC, ideata dagli studi di Tesla, direttamente sui tubi che trasportano fluidi come acqua e combustibili.
Il funzionamento della bobina è del tutto passivo, cioè non è presvista alimentazione del circuito che una volta istallato funziona per sempre e consentirebbe un certo risparmio di benzina o gas, e un miglioramento dell’acqua.
La BOBINA BAC è in fase di test dagli utenti che stanno misurando l’effettivo risparmio su gas e benzina.
Grazie ad Armando Spedicato e allo staff di ECOCREANDO.
Tante info qui: http://ecocreando.weebly.com/bobina-tesla-bac—free-energy—magnetizza-e-risparmia—-acqua—carburante—corrente.html
E Qui http://ecocreando.weebly.com/teslafuel.html

*****

IL FIUME MAGNETICO
Professor Eric Laithwaite: Magnetic River 1975

Per chi vuole studiare e capire meglio come si muove e funziona il magnetismo e le onde in genere, qui un ottimo filmato di ben 39 anni fa, quando il solo telefono cellulare era ancora una vera utopia, una vera lezione scolastica, un po’ lunga ma davvero interessanti perchè, seppure in inglese, fornisce visivamente tanti spunti per meglio comprendere le vibrazioni di ciò che non vediamo, ma è ovunque.
Inoltre alla fine del filmato viene mostrato un treno a lievitazione reale e funzionante, anche se ovviamente sperimentale, ma già funzionante nel 1975, ben 39 anni fa, ma ancora non reso fruibile ad oggi 2014 per lo sviluppo dell’umanità che dovrebbe usare certe tecnologie per prosperare.

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=OI_HFnNTfyU&feature=youtu.be]

*****

TORCIA LED AD ACQUA

Video brevissimo di una torcia led speciale che si ricarica solo con acqua…
Aspettiamo di averla disponibile sul mercato al più presto!

[youtube=https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=u897H5Tf0ns]

*****

In conclusione propongo questa slide montata con immagini rubate dalla rete e che mostra il miracolo tecnologico che abbiamo vissuto negli ultimi 20 anni, che però, nonostante la semplicità e il poco ingombro, ancora non ci dona la totale serenità dato che, se manca l’energia elettrica, la tecnologia è automaticamente inutile.
Liberarsi dalla schiavitù energetica ora si può, divulgando e portando all’attenzione di scienziati, studiosi, università, imprenditoria e politica queste informazione.
Ricordo, come detto qui http://www.ilmioprimoministro.it/keshe-news-la-fondazione-ha-bisogno-di-scienziati/, che la Keshe Foundation è in attesa di ricevere personale italiano per offrire la conoscenza rinchiusa negli studi che la fondazione vuole offrire all’umanità.

Grazie
Emanuele Nusca

Tecnologia 94-14

print

3 commenti
  1. Nicola
    Nicola dice:

    bellissimo il tuo blog , sono in linea con il tuo modo di pensare , seguo i tuoi video su youtube , sono molto istruttivi .

    ho cercato di studiare la tecnologia keshe , ma non ho capito molto vorrei approfondire l argomento sul reattore al plasma di keshe , non ho idea sul suo funzionamento

    capisco che keshe stia divulgando la sua tecnologia con molta cautela , perche e sotto mira dei potenti che non vogliono interferenze .

    ho lavorato per diversi anni nei motori navali , ho sentito che keshe stia cercando collaboratori per costruire i suoi reattori e per sviluppare le sue tecnologie per il bene dell umanita ,vorrei sapere dettagli per il funzionamento del suo reattore

    grazie per il tuo lavoro e spero che il mondo cambi strada e abbandona i buffoni
    spero di ricevere tue notizie

    • Emanuele Nusca
      Emanuele Nusca dice:

      Ciao Nicola e grazie per i complimenti.
      Si “l’affaire Keshe” è abbastanza complicato e complesso, nonchè intricato.
      Non solo perchè le lobbies ostacolano il processo di ricerca e industrializzazione facendo “terra bruciata” intorno a questo tipo di scienziati per mere questioni economiche, ma anche e sopratutto perchè le conoscenze che Keshe ci sta portando rivoluzionano tutto il mondo tecnico-scientifico attuale, poichè ci offrono una nuovissima comprensione della vita nella sua interezza.
      Per quanto riguarda quindi le collaborazioni, ti consiglio di visionare con molta pazienza tutti i video tutorial che Keshe registra settimanalmente con i knowledgeseeker dove si discute sugli esperimenti e si va prosegue con la conoscenza delle nuove scoperte.
      A questo link trovi tutti i video, ad oggi 8-9-2014 26 video totali dalle 2 alle 4 ore l’uno…
      Tantissima roba, tuttavia si necessita una buona comprensione dell’inglese e sicuramente una alta preparazione pregressa su fisica nucleare, chimica e meccanica, nonchè spiritualità.
      A quanto pare i macchinari di Keshe agiscono anche in simbiosi con l’operatore.
      Una nuova scienza tutta da scoprire e comprendere.
      Grazie a te.
      A presto.
      Emanuele <3

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento