,

Disobbedire ad una Legge ingiusta è un onore per qualunque Uomo Libero – P.I.N.

Il P.I.N., Partito Italia Nuova, e’ un nuovo partito che si affaccia sulla scena nazionale e che secondo il mio modesto parere offre davvero alternative interessanti, una nuova visione politica e merita altresì un’attenta visione.

Nell’articolo che segue vengono toccati i temi della disobbedienza civile e velatamente i temi della sovranità individuale, nazionale ed economica che stanno venendo alla ribalta in questi giorni, poichè offrono davvero importanti spunti di riflessione a tutti.
Dobbiamo fare ancora uno sforzo di comprensione per capire il perchè dell’attuale situazione, che viene propagandata come disastrosa, ma che per me è assolutamente positiva, poichè foriera di tante belle novità.
Chi la indica come catastrofica forse ha capito che la catastrofe coinvolgerà proprio lui in prima persona e riflette tutta la negatività che può, tuttavia aggravando la sola propria situazione: avrete sicuramente capito di chi parlo, se no andate oltre, non è importante qui ed ora!

L’invito è quindi a restare centrati su se stessi e la realtà della vita, in modo da evitare di alimentare le eggregore negative sponsorizzate dal marcio sistema ormai in caduta libera.

Ecco gli articoli, il primo del leader del partito Armando Siri e il secondo a firma P.I.N.
In fondo un video di Armando Siri che spiega tante belle cose.
Buona lettura e buona visione.

Emanuele Nusca

Screen Shot 2013-07-12 at 5.43.00 PM

Disobbedire ad una Legge ingiusta è un onore per qualunque Uomo Libero

L’IMU è una tassa ingiusta. Tutte le tasse in Italia, ad oggi sono ingiuste. Non basta rispettare la Legge per essere “buoni”, perché spesso la Legge può essere ingiusta e se è tale, ogni Cittadino ha il diritto di disobbedire.

Confermiamo a noi stessi che la Democrazia esiste davvero. Se esiste davvero allora la legittimità delle Leggi la danno i Cittadini perché secondo il principio di Sovranità essi detengono il potere Legislativo.

Come possiamo accettare che organismi che si presentano con varie sigle come OCSE, FMI, MES, ai quali nessun Cittadino ha mai consegnato una delega, possano imporci le loro Leggi?

La Società Occidentale è ad un bivio epocale ed è più che mai urgente che ogni Cittadino assuma oggi il Comando delle proprie sorti e di quelle della Società intera. Ogni volta che abbassiamo la testa e nel silenzio ci pieghiamo ad un’ingiustizia diventiamo complici di essa. E’ GIUNTO IL MOMENTO DI DISOBBEDIRE TUTTI! Un piccolo manipolo di persone non potrà fermare un intero Popolo di milioni di individui che pacificamente decidono di non alimentare più il loro aguzzino.

Alcuni personaggi del pianeta si sono arricchiti governando i processi mondiali, la civilizzazione delle nazioni e ottenendo il loro controllo. Lo hanno fatto con abilità, facendo credere agli individui di aver conquistato progresso e benessere e invece sono solo stati strumenti inconsapevoli di un disegno che ha come obiettivo finale il loro totale asservimento. Non è cambiato mai nulla, è stata tutta un’illusione di cui ci siamo accontentati. Coloro che SANNO continuano a comandare con furbizia e maestria, conoscendo i limiti della natura dell’Uomo il quale purtroppo ha avuto fino ad oggi la naturale inclinazione ad auto-sabotarsi. Ma adesso tutto può cambiare. Ci si può Accorgere di come stanno le cose e vedere anche la storia, che dovrebbe insegnarci e illuminarci di saggezza, da un Punto di Vista differente. “Conoscere anziché Credere” è il motto dell’Uomo libero e Consapevole.

Molte cose che stanno accadendo oggi sono già successe in passato. La storia si ripete ed anche gli schemi che la determinano sono gli stessi. L’unica discriminante può essere solo la Forza del Pensiero Creativo dell’Uomo.

Non possiamo più assistere a patetici scaricabarile sulle tasse, che ormai sono diventate il mezzo attraverso il quale, i banchieri internazionali che hanno speculato negli ultimi 40 anni, possono tornare in possesso di denaro fresco perché i loro investimenti per la maggior parte sono falliti e oggi hanno in mano solo carta straccia o titoli tossici. Costoro vorrebbero far pagare questo fallimento ai Popoli delle nazioni più virtuose. L’Italia in testa. Nonostante per anni ci abbiano fatto credere, con la complicità dei media di loro proprietà, che il nostro Paese fosse il fanalino di coda d’Europa e del mondo, sapevano bene che, al contrario, gli Italiani hanno sempre lavorato sodo, si sono risollevati dalle macerie della guerra ed hanno impegnato i loro risparmi nella CASA anziché sui mercati, dove essi avrebbero potuto facilmente speculare e anche in un solo giorno azzerare i risparmi di una vita. Come è accaduto a qualche altro sventurato Popolo. Vedi quello americano.

Nessuno parla più del PIL che è il vero valore indicatore dello stato di salute (economica) di un Paese e tutti parlano dello Spread che è solo un valore di confronto, con la Germania. Valore mistificato perché non tiene conto che proprio la Germania essendo l’unico Paese dell’Unione su base FEDERALE, divide i propri conti e il proprio Bilancio in 3 parti. Ecco perché appare più florido.

Il nostro Paese non ha bisogno di patenti di credibilità da nessun organismo sovrannazionale, ha bisogno di ritrovare invece compattezza e spirito di unione, di rimettere in moto la creatività e l’ ingegno, caratteristiche naturali che gli hanno dato la forza di superare momenti ben peggiori. Compito dello Stato e della Politica, che ha l’OBBLIGO di rispondere al volere dei Cittadini, è quello di mettere in atto tutte le misure necessarie, compresa la politica di espansione monetaria e l’abbassamento significativo della pressione fiscale che può essere come è stato già ampiamente dimostrato del 15%. Valore non molto differente dallo standard di altri Paesi occidentali.

I nostri Politici eletti direttamente dai Cittadini invece dimostrano tutta la loro vigliaccheria e la loro pochezza di ideali. Alcuni sono al soldo di coloro che speculano sulle sorti del Paese, altri sono troppo vigliacchi per dar seguito ed onore al compito che i Cittadini gli hanno conferito: quello di difendere, garantire e salvaguardare con fierezza gli interessi della nostra Comunità.

Se sentite che il contenuto di questa riflessione risuona nel Vostro Cuore, allora non esitate un solo istante. Cominciate a disobbedire. Questo sarà l’inizio della fine per questo Dominio e coinciderà con l’alba di una nuova Epoca, che non sarà perfetta, ma sicuramente migliore.

Armando Siri

Pratiche di disobbedienza civile

Carissimi, alcuni di voi hanno chiesto COME poter effettivamente realizzare azioni di Disobbedienza pacifica.

Intanto occorre tenere ben presente che in tutte le azioni che compiamo è sempre più importante il COSA, il PERCHÉ e il CHI. Solo dopo potremo analizzare il COME.

La Disobbedienza è un atto creativo prima che politico e sociale, per questo c’è bisogno che questa sia generata nell’animo prima che nella materia.

Io Disobbedisco pacificamente perché la mia Anima reclama la sua dignità, la sua fierezza e lo scopo più grande per la quale esiste in questo mondo.

Solo con questa consapevolezza l’atto di Disobbedienza può essere efficace, altrimenti rischierebbe di crollare dinnanzi alla paura più grande che ci rende schiavi: quella di immaginare che ci sia qualcuno che ci concede qualcosa che ci piace e che può togliercelo in qualunque momento. L’Anima sa invece che le cose non stanno affatto così. Tutto è meritato e guadagnato secondo lo scopo della propria esistenza e se stiamo compiendo quello scopo nessuno potrà o riuscirà a toglierci nulla che è nostro, neppure con la forza. Perché non c’è forza dell’uomo più prepotente che sia più grande di quella dell’Universo.

Cercate nel profondo di voi stessi questo fuoco interiore e mettetelo al servizio della vostra causa. Se avete chiaro perché, cosa e chi, il come arriverà.

Potrete organizzare comitati di disobbedienza coinvolgendo i vostri vicini di casa, i vostri colleghi di lavoro, i vostri amici, i compagni di scuola, di sport. Basta cominciare con un gruppo e subito altri si aggregheranno.

Se pensate che l’IMU sia una tassa ingiusta, parlatene con i vostri vicini di casa e di quartiere. Unitevi in comitati di disobbedienza e organizzate la disobbedienza. Se la causa è giusta non troverete difficoltà nell’aggregare altri che la pensano come voi. Ma mi raccomando, queste iniziative non debbono portare con sé, odio, rancore, e rivalsa. Solo un pacifico convincimento di voler soddisfare la richiesta di dignità che ci arriva dal profondo del Cuore.

Incontratevi, parlatevi, conoscetevi, condividete. Ciò che teme di più questo Sistema di Dominio è che gli individui stiano assieme, si confrontino, si parlino si aiutino tra di loro. Ecco perché negli ultimi 20 anni ci ha spinto ad essere sempre più soli, isolati, prima davanti alla TV e oggi davanti ad un computer. A mala pena ci salutiamo e spesso pensiamo che le persone che vediamo intorno non ci possano capire. Invece siamo tutti specchi della stessa solitudine di cui questo Dominio si approfitta per tenerci privi di Pensiero Creativo. Un’arma letale per qualunque schiavitù.

Tenete presente che l’IMU non è l’unica tassa ingiusta. Anche l’attuale tassazione sui redditi è ingiusta. Allora chi è un libero professionista potrebbe mettersi d’accordo con molti suoi colleghi e versare solo il 15% del proprio reddito. Mentre molti imprenditori potrebbero fare la stessa cosa con i loro redditi e, d’accordo con i loro dipendenti, versare solo il 15% delle loro tasse e dare invece il resto in busta. Queste cose si possono fare ma occorre prima riunirsi nell’intento. Se siete liberi professionisti o imprenditori cominciate ad attivarvi tra di voi. Se siete dipendenti unitevi tra di voi e parlatene al datore di lavoro. Vi ascolterà, perché anche lui sente vibrare l’Anima che ci accomuna tutti nel momento del riscatto.

Se pensate che le Banche non si stiano comportando bene, allora ritirate i vostri soldi e dite a coloro che conoscete di fare altrettanto. Pochi o tanti faranno la differenza. Chiudete i conti. Adottate questo metodo verso tutto ciò che sentite come un sopruso. Ma sappiate che ciò che fate non ha come obiettivo l’anarchia o la ribellione fine a se stessa, ma una svolta e un cambio radicale necessario a creare un’organizzazione migliore di quella attuale che metta l’individuo al centro della propria missione.

Ricordatevi che questo Sistema esiste perché tutti noi lo facciamo esistere.

Possiamo cambiarlo, ma occorre prima di tutto che siamo noi a cambiare.

PIN – Partito Italia Nuova
Armando Siri in conferenza spiega molte cose interessanti, per tutti i cittadini: Il Pensiero del P.I.N..
NON E’ Propaganda o promesse, ma davvero una bella conoscenza da approfondire, tanti collegamenti da effettuare se vogliamo capire la situazione attuale.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=qzC35t2PGcU]

print

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento