, , ,

CORTE SOVRANA: l’uso della legge naturale.

STAMPA
Roberto di Arda ha un passato da terapista della riabilitazione ed è un libero ricercatore, molto attivo nel campo della giustizia e della sovranità individuale.
Roberto ha approfondito la conoscenza dei diritti umani e della legge naturale e in seguito ha sposato la causa dell’ICCJV, Corte di Giustizia Internazionale Common Law di Vienna, diventandone membro.

PDC 074 Roberto Arda - Tribunale Sovrano reess

 

Nella trasmissione ci spiega la fondamentale differenza tra il modus operandi delle corti sovrane internazionali, che si occupano di uomini, esseri umani, e fanno riferimento a leggi internazionali, superiori a quelle dei singoli stati, e alla legge naturale, mentre i tribunali de facto, come quelli italiani dove vige la legge civile, riconoscono solo la persona, ovvero la maschera, ovvero il ruolo che ricopre l’essere umano, che è di fatto di proprietà dello stato di cui si è cittadini…

 

___
Contatto FB Roberto:
https://www.facebook.com/dahae.adron/
___
Note e articoli di Roberto su FB, per approfondimenti su Corte Sovrana, differenza tra uomo e persona, sistemi giuridici e molto altro:
https://www.facebook.com/dahae.adron/…
___
Sito ufficiale (solo in tedesco per ora) International Common Law Court of Justice Vienna:
https://www.iccjv.org/

___

Da una nota di Roberto Arda tratta dal suo profilo Facebook qui:

Primaria introduzione alla Legge Naturale

La Legge Naturale è.

La Indiv’Erdung di MENS (Costituzione dell’ Uomo e Donne viventi), definisce la base morale per la Società emergente dalla natura dell’uomo, e dai diritti inalienabili dell’uomo. Da esso, un mezzo per proteggere tali diritti è qualificato dall’Unico Popolo, per servire la morale e la giustizia che esiste di per sé. Il Governo in seguito è ridondante. Così è per qualsiasi altro fondamento morale vestito del presunto servizio degli interessi acquisiti in conflitto con la natura dell’uomo, compresa la legge comune.

Introduzione ideologica alla legge naturale

I socialisti fallirono nei numerosi tentativi di plasmare la natura umana a loro piacimento nel corso dei secoli dando così ampia evidenza che la natura dell’uomo è universale e immutabile.
Gli esseri umani sono davvero in grado di conoscere la legge naturale, perché è nel loro stato particolare e unico della natura, sapendo che esso è fondamentale per la loro esistenza.

Chiedere, ‘come facciamo noi a conoscere la legge naturale’ è chiedere il perché noi abbiamo bisogno dello strumento di percezione e perché l’uomo ha una coscienza capace di valutazione.
La Legge Naturale è l’uso corretto di quelle facoltà atte al sostentamento della sua vita.
La Legge Naturale non è motivata dalle parole, ma dai fatti.

Considerando che un enorme corpo di diritto naturale precedente esiste, spesso espressa in Common Law radicata in alcune particolari di tempo o circostanze, la legge naturale è universale per contrasto e si applica a tutti gli uomini liberi in ogni momento e in ogni luogo.

Né la legge naturale deriva dalla filosofia naturale che sottolinea la Dichiarazione dei diritti individuali e la costituzione dell’uomo su questo sito. La Legge Naturale e il suo filosofico fondamento coesistono, uguali in origine e scopo; esattamente come il proprio cuore e la propria mente servono lo stesso obiettivo simultaneamente in concerto. L’indennità di uno è Indennità di entrambi.

La legge naturale e dei diritti inalienabili sono inseparabili; a sostenere l’una senza l’altro è fraudolento.

‘La società’ non esiste, esistono diritti, non come legali arbitrari dello stato come gli utilitaristi sostengono , ma inerentemente come un risultato della natura dell’uomo. Non esiste alcun conflitto tra l’ordine civile e dei diritti individuali. Entrambi i concetti si basano sugli stessi principi fondamentali.

Per una comprensione completa e approfondita della Legge Naturale, il documento intitolato ‘Legge Naturale e Diritti Naturali’ di James A.Donald, da cui è stata tratta questa citazione, è altamente consigliata la lettura.

___

Ricordo l’esistenza del gruppo FB relativo a GIUSTIZIA, DIRITTO e LEGGE.
https://www.facebook.com/groups/794736560659245/

3 commenti
  1. F Gregg Meagher dice:

    Quando usi il termine “uomo” tutto ciò della ‘Sovranità” venga invalidata, siccome rimai interna della MATRIX d’umanità e suoi sistemi occulti e governativi con l’ammissione di essere parte delle stessi sistemi-governativi ….accettando di essere ‘umano’ (persona). Esiste solo ‘Una’ vera Sovranità che è il Diritto Naturale del Essere evoluto prima della Sua Concezione e Nascita nella Forma / Dimensione Fisica e dopo, fine alla scadenza Naturale del Corpo Fisico Stesso, come l’abito Chi è. “Uomo” esiste solo interno del video-gioco dell’umanità e qualsiasi dichiarazione fatto interna le stessi, come un ‘uomo’ mantiene vive l’accordo di essere governato dai inventori della stessa umanità.

    • robertodiarda
      robertodiarda dice:

      La parola Uomo incarna un’ aspetto della Vita manifesta che riguarda quella parte dell’energia che non ha inizio né fine definita in termini della fisica come tensore del vettore tempo altresì conosciuta in tutte le culture umane come Anima. Uomo è prima di tutto un elemento universale avente come funzione la comprensione del Sé come Coscienza Universale. Umanità è un contenitore di coscienza che è privo del Tensore il quale è definito in modo archetipico come Anima Immortale. Un altra caratteristica che definisce lo strumento di consapevolezza della Coscienza Universale definito come Uomo è la sua intrinseca capacità di immaginare Mondi di architettare strutture di creare nuovi materiali, di sublimarli, accoppiarli, trasmutarli…Questa capacità è di sola esclusiva di Anima….ci sarebbe molto altro da dire ma mi fermo qui. un saluto

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento